Autore Topic: Running: dolore anca  (Letto 13273 volte)

Offline RAndrea

  • utente appena iscritto
  • *
  • Post: 3
Running: dolore anca
« il: Settembre 07, 2012, 01:26:03 pm »
Buongiorno a tutti.

Faccio una lunga premessa ed  una lunga descrizione in mondo da fornire più le informazioni possibile.

Dunque, ho 39 anni e a giugno 2012 ho iniziato a correre regolarmente dopo circa 12 anni sostanziale inattività.
Sono alto 178cm e peso 70.5 Kg (a giugno pesavo 76).

Sto seguendo una tabella di allenamento per chi parte da zero, tabella che prevede 3 uscite settimanali e che in 19 settimane ti porta (se tutto va bene) a correre 60min.

Non ho seguito la tabella in maniera maniacale e ad un certo punto, dato che le gambe giravano bene, ho saltato qualche settimana in avanti. Attualmente corro dai 30 ai 45 min (+ breve riscaldamento) per circa 20km a settimana.

Tra giugno e oggi ho sperimentato, come è normale, diversi tipi di dolore dovuti al fatto che il mio fisico non è più quello di un 20 enne e certamente non è quello di una persona allenata.
Dolori che sono spariti naturalmente o, come nel caso di un'infiammazione ad entrambe le ginocchia, con 3 settimane di stop e ghiaccio.

Ho la tendenza ad esagerare (cercando di riprodurre la facilità e il piacere con cui ho sempre corso...quando avevo 20anni...!) e la settimana scorsa ho deciso di aggiungere 3km di riscaldamento, a corsa lenta, ad ogni allenamento per incrementare il kilometraggio.

Il giorno 2 settembre ho fatto il primo allenamento con warmup lungo (3km, 17min di corsa) e poi i 45 min (7km) previsti dal piano di allenamento.
Di fatto ho corso il 40% in più rispetto alla tabella....mi rendo conto ora di quanto sono stato sciocco...as usual.

Comunque al rientro dell'allenamento è comparso il dolore.

Il dolore è localizzato all'altezza dell'anca destra, profondo (nel senso che lo percepisco come proveniente dall'interno dell'arto), abbastanza sordo , non riproducibile con la palpazione (almeno io non risco) e si manifesta di fatto solo muovendo la gamba in determinati modi e solo all'interno di un piccolo intervallo di movimento. Il dolore compare quando eseguo il movimento e poi scompare la sua durata è molto breve, come una puntura (anche se il dolore è più sordo che pungente).
L'intensità del dolore non è elevatissima e forse (davvero non sono sicuro) si estende un po' anche al gluteo destro.

Mi da l'impressione di essere un dolore di tipo infiammatorio.

Il tipo di movimento è sintetizzabile con quello che si fa alzandosi da una sedia. In pratica se sollevo la gamba, la prima parte del movimento mi crea dolore poi tendenzialmente passa.
A letto capita che il dolore compaia girandomi sul fianco destro.

Il dolore è più persistente subito dopo l'allenamento (per un po' è vagamente percepibile anche da fermo) e il giorno successivo e tende ad essere maggiore se sto fermo a lungo causandomi anche un lieve zoppicare iniziale.

Il dolore è abbastanza percepibile nei primi minuti di corsa poi scompare del tutto anche se ho il sospetto che in realtà la mia postura si modificata dato che mi è contestualmente comparso un dolore al piede sinistro (parte superiore, zona che va da sotto al malleolo alla giunta tarso, meta tarso) e un maggiore affaticamento di coscia sinistra e polpaccio destro.

La cosa che mi preoccupa maggiormente è che con questo tipo di dolore (almeno a me sembra praticamente lo stesso) ci convivo da sempre con la differenza che si è sempre manifestato solo all'atto di alzarmi da seduto (sedia, auto) dopo che avevo passato parecchio tempo sulla sedia o sedile dell'auto.

Il dolore all'atto di alzarmi (forse è più pungente, più intenso, più breve di quello attuale) non ho memoria di quando sia iniziato e lo identifico come una costante della mia vita. Nulla di ché, sono talmente abituato che quando mi alzo dopo essere stato seduto a lungo eseguo sempre il movimento con una certa attenzione.
Il dolore all'atto di alzarmi non si manifesta sempre.

Non mi era mai capitato di sentire il dolore camminando/correndo o durante/dopo attività fisica saltuaria (una partita a calcetto, una o più giornate consecutive a cavallo, una camminata in montagna).

Dopo che il dolore è comparso (2 settembre) ho fatto altri due allenamenti (4 sett e 6 sett) il primo sempre con un warmup (più breve...1.2 km). Entrambi sono stati disastrosi come risultato. Gambe rigide ad inizio corsa a causa del fastidio all'anca, irrigidimento ed evidente sofferenza della coscia sinistra e del polpaccio destro come già descritto.

Dopo questi due allenamenti ultimi il dolore all'anca si è ovviamente ripresentato anche se in maniera minore e meno persistente.

Spero di non aver scritto troppo e vi ringrazio per qualsiasi consiglio.

a.

« Ultima modifica: Settembre 07, 2012, 01:31:10 pm da RAndrea »

Offline simone

  • utente attivo
  • ***
  • Post: 125
Re:Running: dolore anca
« Risposta #1 il: Settembre 14, 2012, 08:56:06 pm »
dal tuo racconto però mi piacerebbe sapere dove corri,sterrato asfalto e con che scarpe e poi come appoggi il piede ,controlla se le scarpe si consuma in ugual modo secondo me ci sono dei problemi di postura che portano ad un principio di infiammazione del nervo ischiatico comunemente detta sciatalgia,il dolore al piede sembra interessare il peroneo ed è normale, quando la caviglia appoggia male,che si infiammi.Non so dove risiedi ma se sei in toscana ti faccio presente che il 28-29-30 settembre a pietrasanta-LU- all'interno della fiera del benessere ci sono io ed altri colleghi che effettuiamo degli esami posturologici con un nuovo strumento  lo SPINAL METER  se vai su internet trovi le informazioni su questo nuovo dispositivo medico- diagnostico.Fammi saper che calzatura usi e su che terreno corri.saluti dr simone sce medico e massagg sportivo maratone e ultramaratone

Offline RAndrea

  • utente appena iscritto
  • *
  • Post: 3
Re:Running: dolore anca
« Risposta #2 il: Settembre 14, 2012, 09:11:45 pm »
Ciao, corro su asfalto con scarpe Asics Cumuls 13.
Ho un appoggio leggermente da supinatore, ma lo dico senza aver fatto il test.
Il consumo delle scarpe attualmente visibile è lato esterno tallone.

Purtroppo risiedo a Milano.

Il dolore al piede é sparito, quello all'anca si è un po' ridotto mentre permane al ginocchio ma non durante bensì quando mi fermo.
Ginocchio destro ore 11 (guardandolo da sopra, dalla mia prospettiva).

Offline simone

  • utente attivo
  • ***
  • Post: 125
Re:Running: dolore anca
« Risposta #3 il: Settembre 14, 2012, 09:15:50 pm »
ore 11 a dire la verità non c'è molto oltre al collaterale potrebbe essere la plica sinoviale infiammata ,perchè non provi con un po di danzen  magari 2 pasticche matt e 2 la sera per 5gg è un antinfiammatorio e antiedemigeno a base di serratio peptidasi è un'enzima presente nel baco da seta,non da problemi di stomaco e funziona.

Offline RAndrea

  • utente appena iscritto
  • *
  • Post: 3
Re:Running: dolore anca
« Risposta #4 il: Settembre 14, 2012, 09:30:30 pm »
Grazie mille, proverò sicuramente.
Anche secondo me é il collaterale ed é dovuto alla postura sbagliata conseguenza del precedente problema all'anca.

Sono fiducioso! Credo sia questione di far assestare il mio fisico dopo anni di sosta.
Ieri ho corso 50min, quasi 9km senza problemi fino a che mi son fermato.

Grazie mille!

Fisioterapia Rubiera Forum

Re:Running: dolore anca
« Risposta #4 il: Settembre 14, 2012, 09:30:30 pm »

 

Sitemap 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12